Trentino Rosa
cioa

News

21 Gennaio 2020,
immagine news

Archiviati in fretta e furia i festeggiamenti per la splendida affermazione di Mondovì e per la perentoria vittoria della regular season, la Delta Informatica Trentino ha immediatamente rivolto il proprio pensiero ...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

19 Gennaio 2020,

La Delta Informatica Trentino chiude la regular season nel migliore dei modi. Una vittoria, l’undicesima consecutiva, otten...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

17 Gennaio 2020,

Ultimo impegno di regular season per la Delta Informatica Trentino, impegnata domenica (ore 17) sul parquet della Lpm Bam Mon...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO


Leggi tutte le news

Piani e Fondriest stendono Ravenna. Al Sanbàpolis la Delta Informatica Trentino non sbaglia un colpo e allunga in classifica sulle inseguitrici

Dal Sanbàpolis non si passa. Dopo Mondovì, anche un’altra big del campionato di serie A2 come Ravenna è costretta a lasciare l’impianto universitario di Trento Sud senza punti in saccoccia, superata in quattro set dalla formazione di Matteo Bertini. Un successo che permette alle gialloblù di allungare su tutte le sue inseguitrici più immediate, non solamente Ravenna, ora distante cinque punti, ma anche Mondovì, sconfitta da Montecchio e scivolata a -8 da Trento. Una domenica quindi da incorniciare per la Delta Informatica, brava a rimanere in partita anche nelle fasi complicate del match e a crescere durante la partita dopo un primo set perso di misura. Sugli scudi un’ottima Silvia Fondriest, con 18 palloni stampati a terra, il 64% in attacco e 4 muri. Molto bene anche la compagna di reparto Furlan, cresciuta nel corso del match e capace di chiudere la sfida con il 58% in attacco e 5 muri. Oltre a loro da rimarcare la prova dell’mvp Vittoria Piani: anche per lei 18 punti personali con il 30% a rete e 2 muri. Nella metà campo ravennate non è bastata una sontuosa Bacchi: 20 punti con il 42%, 3 muri e un ace.
Sestetto tradizionale per la Delta Informatica Trentino, in campo con Moncada in regia, Piani opposto, Melli e D’Odorico laterali, Furlan e Fondriest al centro e Moro libero. Tra le fila della Conad non c’è in sestetto Strumilo, rimpiazzata in banda da Piva.
La partenza è equilibrata con Ravenna che spolvera fin da subito un’attentissima difesa (14-14). L’ace di D’Odorico vale il 18-16 per Trento ma Manfredini ristabilisce immediatamente la parità (19-19). Il sorpasso ospite è firmato da Piva (20-21), Bertini ricorre al time out discrezionale e si gioca la carta Barbolini, mossa azzeccata perché un ace della marchigiana, con l’aiuto del nastro, permette alla Delta di agganciare la Conad sul 22-22. Ravenna si esalta nuovamente in difesa e coglie impreparata la ricezione trentina quando Morolli trova l’ace che regala il set alla squadra ospite (23-25).
Sulle ali dell’entusiasmo la Conad parte forte in avvio di secondo set, con Trento che fatica ed esprimere il consueto gioco e a trovare soluzioni efficaci a rete (3-8). Bertini mischia le carte inserendo Cosi al centro della rete, altra mossa indovinata perché è proprio sul turno in battuta dell’ex Marsala che la Delta ritrova efficacia (8-8). D’Odorico firma il sorpasso in battuta (12-10), ma la reazione romagnola è puntuale: Piva ma soprattutto l’ottima Bacchi spingono le ravennate sul 22-24, Piani annulla il primo set point, Piva sbaglia l’attacco successivo, riportando in partita Trento (24-24). Finale al cardiopalma, arriva un altro errore di Piva, la Delta ringrazia e chiude i conti con la fast vincente di Fondriest (27-25).
Equilibratissimo anche il terzo set (10-10), Moncada si aggrappa a Melli e Piani (12-11) ma la Conad non arretra di un centimetro e torna a condurre le danze con il tandem Bacchi-Manfredini protagonista a rete (13-16). Gli errori di Guida e Piva rilanciano Trento (19-19) e sul turno al servizio di D’Odorico le gialloblù piazzano un break importatissimo (22-20). Melli mette a terra due attacchi consecutivi (24-22) ma sbaglia i due palloni successivi (24-24), Ravenna sogna la rimonta ma l’errore in pipe di Manfredini regala il terzo set alla truppa di Bertini (26-24).
Dopo una buona partenza ospite (3-5), la Delta Informatica si aggrappa a Melli per piazzare l’allungo nella fase iniziale della quarta frazione (12-9). Bendandi inserisce Strumilo per Bacchi ma è ancora Melli la grande protagonista, a segno nuovamente da posto-4 (15-9) con Ravenna costretta a chiamare time out. Furlan mura la neo entrata Strumilo (rimpiazzata subito da Bacchi), Piani fa 18-12 da posto-2. Nel finale la Delta Informatica si rilassa con eccessivo anticipo permettendo alla Conad di avvicinarsi pericolosamente fino al 22-18: Fondriest in fast scaccia i fantasmi e si ripete stampando Manfredini e firmando l’attacco che chiude il match (25-19).
«Sapevamo che sarebbe stata una battaglia perché le qualità di Ravenna sono indiscutibili – spiega a fine gara Matteo Bertini, tecnico della Delta Informatica Trentino – Nel primo set abbiamo perso di vista tanti riferimenti e non abbiamo trovato il ritmo, la chiave è stata il finale del secondo set quando abbiamo annullato due set point dopo una grande rimonta e abbiamo trovato la forza di vincere la frazione. Lo stesso discorso vale anche per il terzo, mentre nel quarto ci siamo sciolti ed abbiamo giocato un’ottima pallavolo facendo un gran lavoro con il servizio, il muro e la difesa».

Il tabellino della partita giocata oggi al Sanbàpolis

Delta Informatica Trentino – Conad Ravenna 3-1
(23-25, 27-25, 26-24, 25-19)
DELTA INFORMATICA TRENTINO: D’Odorico 12, Fondriest 18, Moncada 1, Melli 14, Furlan 12, Piani 18, Moro (L); Barbolini 1, Cosi 1, Berasi 0. Non entrate: Giometti, Vianello (L). All. Bertini
CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Morolli 5, Manfredini 14, Bacchi 20, Piva 13, Guidi 10, Torcolacci 7, Rocchi (L); Poggi 1, Strumilo 0, Calisesi. Non entrate: Canton, Parini, Altini (L). All. Bendandi
ARBITRI: Maurina Sessolo e Beatrice Cruccolini
DURATA SET: 27′, 28′, 30′, 24′ (totale: 1h49′)
NOTE: Delta Informatica (attacco 58, muro 14, battuta 5, errori azione 12, errori battuta 9), Ravenna (attacco 55, muro 11, battuta 4, errori azione 14, errori battuta 8). Spettatori: 470 circa. Mvp: Piani