Trentino Rosa
cioa

News

21 Gennaio 2020,
immagine news

Archiviati in fretta e furia i festeggiamenti per la splendida affermazione di Mondovì e per la perentoria vittoria della regular season, la Delta Informatica Trentino ha immediatamente rivolto il proprio pensiero ...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

19 Gennaio 2020,

La Delta Informatica Trentino chiude la regular season nel migliore dei modi. Una vittoria, l’undicesima consecutiva, otten...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

17 Gennaio 2020,

Ultimo impegno di regular season per la Delta Informatica Trentino, impegnata domenica (ore 17) sul parquet della Lpm Bam Mon...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO


Leggi tutte le news

Delta Informatica più forte della sfortuna: nonostante l’infortunio a Moncada le gialloblù superano in trasferta Montecchio e blindano la vetta

Più forte anche della sfortuna. La Delta Informatica Trentino espugna il campo delle Sorelle Ramonda Ipag Montecchio in quattro set e può così dedicare una vittoria di prestigio e di carattere alla propria alzatrice Elisa Moncada, infortunatasi al ginocchio nel corso del primo set. La regista di Trento nelle prossime ore sarà sottoposta agli esami strumentali che dovranno definire con precisione l’entità dell’infortunio, rimediato sul 18-20 del primo set nel tentativo di difendere un pallone. Vittoria quindi di carattere e di cuore per la Delta Informatica, bravissima ad espugnare il PalaFerroli di San Bonifacio, “casa” di quella che era probabilmente la squadra più in forma del momento. Basta un semplice dato per spiegare il valore del successo della Delta Informatica Trentino: nelle precedenti quattro partite Montecchio aveva vinto tutti e dodici i set giocati, salendo addirittura fino al quarto posto in classifica. Quattro set di altissima pallavolo giocati al meglio da entrambe le formazioni ma che alla fine hanno premiato la truppa di Bertini, trascinata da una grande Virginia Berasi e dalla solita enorme prestazione di Piani. Per la numero uno di Trento i numeri a fine partita dicono 30 punti con il 39% in attacco. Tra le file delle padrone di casa a poco serve la prova positiva di Carletti, autrice di 26 punti. Grazie ai tre punti conquistati Trento rafforza ulteriormente il primato in classifica.
Partenza lampo per la formazione trentina che con il turno al servizio di D’Odorico, sempre proficuo, e gli attacchi di Piani allunga (0-3). Moro dimostra di aver recuperato totalmente la condizione fisica facendosi trovare sempre molto presente in difesa (8-13). Montecchio non si dà per vinto e riesce a rientrare nel set grazie a qualche errore gratuito di troppo (13-14). La Delta Informatica trova le giuste contromisure su Battista limitandola in attacco e riesce ad allungare nuovamente (14-18). Dopo un’azione ben giocata da entrambe le formazioni la gialloblù perdono Moncada per infortunio (dentro Berasi). Le trentine accusano il colpo e Montecchio per la seconda volta nella frazione torna in partita (22-22). Il cuore trentino, oltre agli attacchi di Melli e Piani, permette alla Delta Informatica di aggiudicarsi la prima frazione (23-25).
Montecchio cresce ad inizio secondo set, Carletti e Battista in attacco aumentano la propria efficienza mentre le trentine non riescono a trovare lucidità (11-6 e 17-12). La rappresentanza di tifosi gialloblù scesi in terra scaligera alza la voce, Barbolini come all’andata entra in partita molto bene e due punti consecutivi in attacco riaprono la frazione (20-19). Una pipe vincente di Carletti ristabilisce però la parità nel conto dei set (25-23).
L’inizio di terzo set è a tinte gialloblù con Beltrami obbligato a chiamare time out (4-7). Furlan al servizio mette in difficoltà Battista e le trentine allungano (5-11). Trevisan a muro prende le misure sulla fast di Fondriest e poco dopo Battista dalla linea dei nove metri mette a segno il punto del pareggio per Montecchio (13-13). Bertini richiama in causa D’Odorico per Barbolini ma il servizio di Battista continua ad avere un’incidenza determinante nella frazione (16-13). Furlan mura Battista e con il mani-out di D’Odorico si torna in parità (22-22). Finale al cardiopalma con Melli che mura Carletti e, dopo aver fallito le prime due palle set, ci pensa un attacco di una stratosferica Piani a chiudere il parziale in favore della Delta Informatica (24-26).
Berasi si affida a Piani per mantenere il passo delle venete (7-7). D’Odorico cresce in attacco e un suo diagonale segna il vantaggio ospite (8-9). Il muro trentino inizia a diventare dolomitico: Melli ferma Carletti e il punto successivo Furlan stampa Trevisan per il +3 Delta Informatica (13-16). Barbolini entra al servizio per rafforzare la seconda linea e arriva subito l’ace (15-19). D’Odorico in attacco inizia a giocare sulle mani del muro avversario e le trentine prendono il largo (17-21). Il pallonetto spinto di Melli mette la parola fine al match (20-25).
«Il primo pensiero va ovviamente ad Elisa – spiega a fine gara Vittoria Piani – e questa vittoria è ovviamente dedicata a lei. Sulla partita c’è poco da dire, è stata una lunga battaglia su ogni singolo pallone. Non era facile reagire e continuare a giocare con serenità dopo quanto è accaduto in campo ad Elisa, ci tengo a fare i complimenti a Virginia Berasi per come è entrata in campo e per il con tributo che ha saputo dare alla squadra in un momento delicatissimo».

Il tabellino della partita giocata al PalaFerroli di San Bonifacio

Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – Delta Informatica Trentino 1-3
(23-25, 25-23, 24-26, 20-25)
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio: Scacchetti 4, Carletti 26, Battista 11, Trevisan 15, Bartolini 10, Bovo 3, Zardo (L); Tosi 0, Frison 0, Oggioni 0, Rosso 0, Barbiero 0. All. Beltrami
Delta Informatica Trentino: Moncada 0, Piani 30, Melli 13, D’Odorico 9, Furlan 10, Fondriest 12, Moro (L); Berasi 0, Barbolini 4, Cosi 0, Vianello ne, Giometti ne. All. Bertini
Arbitri: Luca Cecconato e Andrea Clemente
Durata set: 32′, 28′, 30′, 26’ (totale: 1h56′)
Note: Sorelle Ramonda (attacco 51, muro 14, ace 4, errori azione 11, errori battuta 6), Delta Informatica (attacco 64, muro 10, ace 5, errori azione 11, errori battuta 8)