Trentino Rosa

News

17 Novembre 2019,
immagine news

Torna alla vittoria e lo fa in modo convincente la Delta Informatica Trentino. Ovvero vincendo in tre frazioni, il modo migliore per riscattare la debacle di Busto Arsizio e prepararsi al meglio al big match contro ...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

16 Novembre 2019,

Voglia di riscatto. Questo l'imperativo in casa Delta Informatica Trentino dopo il primo passo falso commesso domenica scorsa...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

10 Novembre 2019,

Che sarebbe stato un match ostico e da non sottovalutare lo si era detto già alla vigilia della sfida ma nessuno avrebbe pro...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO


Leggi tutte le news

Tempo di derby: Delta Informatica contro l’Ata sabato alle 18 al PalaBocchi

Derby: “partita tra squadre della stessa città o regione tra le quali vi è accesa rivalità”. Così il dizionario definisce il match di domani sera (ore 18 al PalaBocchi di Trento). E’ giunto, infatti, il momento dell’atteso derby tra Delta Informatica e Ata. Un match che, nella terza categoria nazionale, rappresenta un evento storico e importante.
Molti definiscono i derby “partite come tutte le altre” e nelle quali “sono sempre tre i punti in palio”. Può essere vero e non vogliamo addentrarci nella discussione, ma quello che è ovvio è che la partita sarà certamente più attesa, sentita, vissuta con calore e adrenalina da entrambe le parti rispetto a un match “normale”. In realtà nelle ultime stagioni la sfida Delta contro Ata si è vista solo in amichevole, considerato che le due società hanno giocato in categorie diverse. Bisogna andare indietro di parecchie stagioni (2007) per le ultime sfide tra Ata e Delta (allora Torrefranca). Ma domani, grazie alla promozione della formazione bianconera, i tifosi trentini potranno godersi uno spettacolo di altissimo livello nella terza categoria nazionale: una prima assoluta. Qualche settimana fa ci sono state le due sfide in coppa, ma è inutile sottolineare come il campionato sia tutt’altra cosa, anche se la speranza in casa Delta è che la musica, ovvero il risultato finale, possa essere lo stesso della coppa. Classifica alla mano i panni della favorita vanno, senza inutili scaramanzie, alla capolista Delta Informatica. Ma mister Koja e le sue ragazze sanno benissimo che sarà una sfida durissima e difficilissima. C’è, appunto, il fattore “derby”: i due allenatori avranno ben poco da fare dal punto di vista mentale e motivazionale, perché in gare così non serve certo motivare, piuttosto tenere la massima tranquillità e limitare il nervosismo. Inoltre l’Ata è squadra, soprattutto in casa, da prendere con le molle e capace di esaltarsi se le cose iniziassero a mettersi bene. Sarà fondamentale per Marchioron e compagne riuscire ad aggredire (pallavolisticamente, ovviamente) dal primo punto le avversarie.
Tre le ex in campo, tutte con la maglia dell’Ata: Ceschini, nel 2009 vice Valpiani, Prandi, nel 2008 schiacciatrice in B1 insieme a Babbi, Mo e Gasperotti, e Bogatec, centrale in gialloblù nel 2010 con Facchinetti e Penasa.
Dal punto di vista dell’organico tutte abili e arruolabili per mister Koja. Pirv e Pucnik si sono allenate regolarmente, con la prima che dovrebbe riprendersi la maglia da titolare in diagonale con Martini, anche se le ottime prove di Paoloni potrebbero far pensare lo staff tecnico fino all’ultimo. Per il resto tutto regolare con Demichelis e Marchioron a formare la coppia palleggiatore-opposto, Candi e Todesco al centro e Polato libero.
Infine una nota di servizio per i tifosi: considerato che domani Trento, tra mercatini di Natale e fiera, sarà probabilmente invasa da cittadini e turisti, si consiglia di recarsi in palestra per tempo al fine di trovare più facilmente (o meglio con meno difficoltà) parcheggio.