Trentino Rosa

News

11 novembre 2018,
immagine news Si interrompe, dopo quattro vittorie, la striscia positiva della Delta Informatica Trentino. Al PalaRuffini, casa della formazione piemontese del Barricalla Cus Torino, la Delta Informatica Trentino non gioca un partita alla sua altezza ed ...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO
09 novembre 2018,
A Torino, nello storico PalaRuffini, per allungare la serie d'oro. Quattro successi consecutivi hanno infatti proiettato la Delta Informatica Trentino...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO
05 novembre 2018,
Il Sanbàpolis diventa sempre più una sorta di portafortuna per la Delta Informatica Trentino. La truppa di Nicola Negro, dopo la sconfitta ottenuta ...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Leggi tutte le news

Il muro trentino ferma la quotata Conad Teodora Ravenna. Splendida prestazione della Delta Informatica che vince in quattro parziali

dsc_6016

Portano bene le mura del Sanbàpolis alla Delta Informatica Trentino di mister Nicola Negro che non si fa sorprendere dalla quotata Conad Olimpia Teodora Ravenna e ottiene la seconda vittoria casalinga in altrettante sfide giocate. Nel test amichevole giocato in settimana contro le campionesse d’italia dell’Imoco Conegliano (all’interno del Trofeo Cesarini Sforza e terminata con la vittoria veneta in tre parziali) l’allenatore trentino aveva ricevuto segnali molto positivi, che sono stati confermati dall’intera rosa nella vittoria con le romagnole. Successo arrivato al termine di una battaglia durata quattro set con la prestazione molto positiva in casa trentina di Fiesoli e Furlan ma soprattutto del fondamentale del muro, a segno ben 16 volte. Nulla serve nelle file ravennate l’esperienza pluridecennale in serie A1 di atlete del calibro di Simona Gioli e Lucia Bacchi.
Negro, con l’intera rosa a disposizione eccezion fatta per Mason ancora ai box precauzionalmente, si affida allo stesso sestetto che ha sconfitto Marsala domenica scorsa: Moncada al palleggio, Baldi opposto, McClendon e Fiesoli laterali, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero. Dall’altra parte della rete l’allenatore ospite Nello Caliendo, privo dell’opposta Mendaro Leyva, risponde con Agrifoglio in regia, Aluigi opposto, Bacchi e Ubertini in posto-4, Gioli e Torcolacci al centro e Rocchi libero.
La sfida parte all’insegna dell’equilibrio con nessuna delle due formazioni che riesce a prendere il sopravvento sull’altra (9-9). La formazione trentina fa del muro il suo fondamentale principe mettendone a segno ben sei nella prima metà di parziale (14-14). Il primo break dell’incontro arriva con il servizio della schiacciatrice romagnola Ubertini che mette in difficoltà Mc Clendon in ricezione (16-18). Duplice vantaggio che dura poco perché ci pensa Fiesoli realizzando proprio su Ubertini un punto con il servizio a ristabilire la parità (18-18). La Delta cambia marcia sul finale di set: Bacchi viene fermata due volte a muro da Fondriest e Baldi mentre Furlan realizza un ace (23-19). A chiudere il parziale ci pensa un attacco vincente della statunitense McClendon (25-21). Da segnalare l’ottima prova a muro trentina nella prima frazione con otto block vincenti.
Parte meglio la Delta Informatica Trentino nella seconda frazione riuscendo a trovare subito un buon break dal servizio di Baldi (9-6). McClendon sciupa l’attacco del potenziale +4 (eventuale 11-7), Fiesoli invade a rete e in un battibaleno le trentine si ritrovano ad inseguire (10-11). Come nel parziale precedente la Delta Informatica Trentino trova forza nuove nel finale di set. Baldi al servizio mette in difficoltà la ricezione romagnola e la Delta si porta sul +2 (18-16). Torcolacci a sua volta sempre con il fondamentale del servizio riesce a creare difficoltà a Moro in ricezione e sul contrattacco Ubertini trova un importante mani-out (19-19). Negro inserisce Alessia Mazzon al servizio per capitan Fondriest e la centrale trentina risponde al meglio realizzando subito un ace (21-20). Ravenna viene presa per mano dall’esperienza di Gioli e Bacchi; spreca due set point ma al terzo ci pensa un muro della palleggiatrice Agrifoglio a ristabilire la parità nel conto dei parziali (24-26).
Equilibrio anche ad inizio terzo set con Fiesoli vera leader della formazione trentina che, a suon di muri (due block consecutivi sulla fast di Gioli) e attacchi tiene la Delta aggrappata al punteggio. Furlan con il proprio servizio float crea svariati problemi a Ravenna ed è poi Fiesoli l’attaccante trentina chiamata a mettere a terra i palloni che scottano (17-15). Baldi e McClendon sentono la fase calda del match e salgono in cattedra (21-18). Negro inserisce Vianello per rafforzare la ricezione e la fase di difesa e la giovane libero classe nonostante la giovane età non soffre la pressione e risponde al meglio che due grandi difese (24-21). La Delta non concretizza le prime due palle set ma alla terza ci pensa la “difesona” di Vianello su Bacchi ed il successivo attacco vincente di Fiesoli a mandare in visibilio i trecento del Sanbàpolis (25-23).
Sulle ali dell’entusiasmo la Delta Informatica Trentino comincia la quarta frazione di gioco. Furlan con tre muri consecutivi ed un attacco vincente costringe Caliendo a chiamare subito timeout con il tabellone indica subito +6 (8-2). Ravenna accusa il colpo non riuscendo più ad impensierire le ragazze di Nicola Negro che, spinte dal pubblico sempre più partecipe con cori e battiti di mani, prendono il largo portandosi sul vantaggio massimo di otto lunghezze (13-5). Le trentine abbassano la concentrazione e le ospiti rosicchiano qualche punto (13-10). Il muro di Furlan continua a fare la voce grossa ed assieme a qualche colpo delicato di Baldi la Delta Informatica si riporta avanti di 7 punti (19-13). Partita ricca di colpi di scena con Ravenna che recupera tre lunghezze provando a riaprire il match (23-20) ma ci pensa un muro di Moncada a mettere la parola fine all’incontro in favore della Delta Informatica Trentino (25-20)
«Questa partita l’ha vinta la squadra perché oggi tutte le ragazze hanno messo tantissima qualità in campo. Sicuramente il muro è stata un’arma fondamentale per noi e non a caso nell’unico momento in cui siamo a venuti a mancare di ordine in questo fondamentale abbiamo perso – spiega a fine gara Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino – E’ uscita una partita bellissima perché anche Ravenna ha giocato una pallavolo di alto livello».

Il tabellino della partita giocata al Sanbàpolis

Delta Informatica Trentino – Conad Olimpia Teodora Ravenna 3-1
Parziali: 25-21, 24-26, 25-23, 25-20
Delta Informatica Trentino: Moncada 1, Baldi 14, McClendon 14, Fiesoli 26, Furlan 6, Fondriest 10, Moro (L); Mazzon G. , Mazzon A. 1, Vianello, Carraro ne, Tosi ne, Mason (L) ne. All. Nicola Negro
Conad Olimpia Teodora Ravenna: Agrifoglio 3, Aluigi 15, Bacchi 16, Ubertini 5, Gioli 17, Torcolacci 1, Rocchi (L); Vallicelli, Lombardi ne, Altini ne, Mendaro ne, Canton ne, Calisesi (L). All. Nello Caliendo
Arbitri: Giovanni Ciaccio di Palermo e Emilio Sabia di Potenza
Durata set: 23′, 30′, 29′, 26’ (totale: 1h48′)
Note: Delta Informatica (attacco 53, muro 16, ace 3, errori azione 9, errori battuta 16), Conad Ravenna (attacco 52, muro 3, ace 2, errori azione 10, errori battuta 8). Spettatori 300 circa. Mvp: Fiesoli