Trentino Rosa

News

26 giugno 2019,
immagine news Cinque conferme per una base di partenza solida, affiatata e di qualità. Il gruppo che lo scorso anno ha sfiorato la promozione in serie A1 non è stato certo smantellato e ben cinque delle protagoniste della passata stagione, oltre a gran...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO
12 giugno 2019,
Un tris d'assi per sognare in grande. Da un'azzurrina all'altra e così via: dopo Giulia Melli e Vittoria Piani, la Delta Informatica Trentino si è a...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO
09 giugno 2019,
La Delta Informatica Trentino sistema un altro importante tassello del proprio roster. Sarà Virginia Berasi la seconda palleggiatrice della formazion...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Leggi tutte le news

Moncada illumina la Delta Informatica Trentino. Show della regista gialloblù nel 3-0 su Caserta che regala a Trento il pass per i quarti di finale di Coppa Italia

sssss

Con una prestazione ai limiti della perfezione la Delta Informatica Trentino respinge l’assalto della Volalto 2.0 Caserta e centra con assoluto merito il pass per i quarti di finale di Coppa Italia di serie A2, dove sfiderà in trasferta a gennaio la Lpm Bam Mondovì, attuale capolista del girone A. Mai in discussione la vittoria trentina, frutto di una prova eccellente in ogni aspetto dal gioco, da una difesa molto attenta ad una ricezione precisa, fino ad un attacco su livelli brillanti per tutto l’arco del match. Una menzione particolare la merita però Elisa Moncada, illuminante in regia e bravissima a non dare alcun punto di riferimento al muro ospite con una gestione della gara impeccabile per qualità, imprevedibilità e precisione. Top scorer Baldi con 16 punti personali e il 42% in attacco, molto bene anche Fiesoli (15 punti con il 40% a rete e 3 muri) e Fondriest (11 punti, 57% a rete e 3 muri). A Caserta non bastano i 17 punti di Melli, l’ultima ad arrendersi tra le fila rosanero.
Negro, con l’intera rosa a disposizione, si affida al sestetto tradizionale, con Moncada al palleggio, Baldi opposto, McClendon e Fiesoli laterali, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero. Marco Bracci, orfano dell’infortunata Perez, risponde con Dalia in regia, Frigo opposto, Cella e Melli in banda, le ex Repice e Fucka al centro e Ghilardi libero.
Il primo set è un’altalena di emozioni: la partenza trentina è fulminante con Baldi che picchia forte da posto-2 e Furlan che va a segno con il servizio (4-0). La Delta gioca bene e soprattutto difende tantissimi palloni, contrattaccando alla perfenzione grazie all’ispirata regia di Moncada: arrivano anche i muri di Fondriest e Fiesoli, la ricezione ospite stenta e Trento vola fino all’11-4 con il perfetto pallonetto di Fiesoli. Quando la strada sembra essere in discesa per le gialloblù, ecco la puntuale reazione della Volalto, firmata Melli: le campane trovano due ottime rotazioni con Repice e Dalia al servizio annullando il gap (13-13). Tutto da rifare per Trento che va sotto di due punti (14-16, muro di Frigo) ma riprende le redini del comando grazie all’attacco di Baldi e al sigillo a muro di McClendon (20-17). Nel finale, con il prezioso contributo in difesa di Moro e della neo entrata Mason, ci pensa un’implacabile Fiesoli a mettere a terra i palloni decisivi (24-21), prima dell’ace conclusivo di Moncada (25-21).
Decisamente equilibrata la prima parte del secondo set con Dalia che trova risposte positive da Cella e Melli per mantenere il passo di Trento (6-6). Per assistere al break significativo del parziale si deve attendere la fase centrale del set, quando sul turno in battuta di Fondriest arrivano l’errore di Repice e il chirurgico pallonetto di Fiesoli (15-12). La Volalto non molla la presa ma Moncada è bravissima a variare il gioco trentino, trovando risposte positive da tutte le sue attaccanti di palla alta (21-18). L’asse Moncada-Fiesoli funziona alla perfezione con la regista di casa che si toglie lo sfizio di regalare a Trento il +4 andando a segno con il servizio (23-19). Bracci ricorre al time out discrezionale, Caserta recupera un break (23-21) ma Baldi ferma a muro Frigo (24-21). Cella annulla il primo set point ma al secondo tentativo McClendon chiude i conti sfondando il muro campano (25-22).
Melli prova a suonare la carica in casa Caserta (2-4) ma dopo un avvio di marca ospite sono le gialloblù di casa a tornare a condurre le danze, grazie soprattutto alle pipe vincenti delle ispirate Baldi e Fiesoli (10-8). La Delta Informatica prende sempre più consapevolezza nei propri mezzi, Fondriest mura nell’arco di pochi istanti Cella e Melli (17-11) ma l’intero sestetto gialloblù è eccellente in ogni aspetto del gioco (20-13). La Volalto non accenna una reazione, Baldi si esalta con l’ennesimo pallonetto della serata (22-14), Frigo spara out la fast (24-15), prima dell’errore al servizio di Fucka che consegna il pass per i quarti di finale alle gialloblù (25-16).
«Rispetto alle ultime prestazione siamo stati leggermente meno performanti nella correlazione muro-difesa – spiega a fine gara Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino – ma è solo un piccolo dettaglio all’interno di una prestazione di ottimo livello. E’ da quattro partite che la squadra si sta esprimendo su standard di gioco molto elevati ed è innegabile che i meriti della nostra palleggiatrice in questa crescita siano parecchi. Ora mettiamo da parte la Coppa Italia e torniamo a concentrarci sul campionato, visto che sabato ci attende una trasferta delicatissima a Ravenna».

Il tabellino della partita giocata al Sanbàpolis

Delta Informatica Trentino – Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 3-0
Parziali: 25-21, 25-22, 25-16
Delta Informatica Trentino: Moncada 2, Baldi 16, McClendon 9, Fiesoli 15, Furlan 5, Fondriest 11, Moro (L); Mazzon G. ne, Vianello (L) ne, Mazzon A. ne, Carraro 0, Tosi 0, Mason 0. All. Nicola Negro
Volalto 2.0 Caserta: Dalia 1, Frigo 6, Cella 9, Melli 17, Fucka 4, Repice 5, Ghilardi (L); Giugovaz 0, Trevisiol ne, Maggipinto 0. All. Marco Bracci
Arbitri: Padadopoul e Sabia
Durata set: 27′, 27′, 22′ (totale: 1h16′)
Note: Delta Informatica (attacco 47, muro 8, ace 3, errori azione 10, errori battuta 7), Caserta (attacco 37, muro 4, ace 1, errori azione 11, errori battuta 4). Spettatori 300 circa. Mvp: Moncada