Trentino Rosa

News

20 settembre 2018,
immagine news Allenamento congiunto, mercoledì sera, sul parquet del Sanbàpolis, casa della Delta Informatica Trentino. A testare le atlete trentine la formazione dell’Anthea Vicenza, società che prenderà parte al prossimo campionato nazionale di s...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO
13 settembre 2018,
Nel test di lusso con le Hisamitsu Springs, club campione del Giappone in carica e vincitrice di quattro degli ultimi sei titoli nipponici, la Delta I...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO
11 settembre 2018,
Una grande squadra ha sempre bisogno di grandi tifosi. Proprio per questo motivo la Delta Informatica Trentino ha scelto di lanciare una campagna abbo...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Leggi tutte le news

La Zambelli Orvieto espugna al tie break il Sanbàpolis. Alla Delta Informatica Trentino non basta un’ottima Kiosi

dsc_5981

Al termine di una battaglia durata quasi due ore di gioco la Zambelli Orvieto espugna il Sanbàpolis superando al quinto set la Delta Informatica Trentino e confermando dunque il proprio brillante momento di forma. Alle gialloblù non sono bastati i 26 punti personali di un’ottima Kiosi (50% a rete); tra le fila umbre molto bene il terzetto di palla alta formato da Grigolo (mvp con 22 punti), Santini e Ginanneschi ma molto positiva è stata la prova anche della centrale Montani.
Negro si affida al sestetto annunciato alla vigilia, con Moncada al palleggio, Kiosi opposto, Fiesoli e Dekany laterali, Fondriest e Moretto al centro e Zardo libero. Solforati risponde con l’ex Beatrice Valpiani in regia, Santini opposto, Ginanneschi e Grigolo in posto-4, Montani e Mio Bertolo al centro e Rocchi libero.
La Delta Informatica inizia con il piglio giusto la gara, forzando molto il servizio e raccogliendo parecchi palloni grazie ad un’attenta correlazione tra muro e difesa (6-3). Moncada trova una Kiosi subito a proprio agio in attacco, mentre dall’altra parte della rete Grigolo fatica a trovare soluzioni efficaci a rete (10-7). L’ace di Moretto con l’aiuto del nastro spedisce Trento sul +4 (11-7), la Zambelli prova a reagire sfruttando gli errori ravvicinati di Kiosi e Dekany in attacco (14-12) ma le gialloblù piazzano immediatamente un altro break grazie a Kiosi e all’invasione di Ginanneschi (17-13). Dekany firma con un pizzico di fortuna il 20-16, Zardo si esalta in difesa e propizia un altro contrattacco vincente della magiara (21-16). Kiosi e Fiesoli non si fanno pregare (23-18), Ginanneschi spara out l’attacco da posto-4 e Kiosi chiude i conti suggellando un primo set da circoletto rosso (25-18).
Ben diverso l’andamento del secondo set con Orvieto decisamente più pimpante, grazie soprattutto alle buone giocate di Montani (6-6). A tenere a galla Trento, meno precisa del set precedente soprattutto in ricezione, è un’ottima Kiosi: la Delta Informatica rimane avanti fino all’11-10, quando una fast di Montani e un errore di Fondriest costringono Negro a ricorrere al time out discrezionale (12-14). Dekany fatica in ricezione, Moretto ci mette una pezza andando a segno nuovamente con il muro (15-16) ma Ginanneschi riporta le umbre sul +3 (15-18). Entra Michieletto per Dekany, Kiosi prova a suonare la carica (19-20) e Negro si gioca anche le carte Moro, Carraro e Antonucci (20-22). Grigolo riesce ad eludere il muro trentino (20-23) ma Trento non molla la presa e con la pipe di Michieletto si rifà sotto (22-23). Il muro di Grigolo su Kiosi smorza la rimonta gialloblù (22-24) e l’ennesima fast di Montani sancisce il 23-25 finale.
Trento accusa il colpo e il turno al servizio di Santini mette immediatamente alle corde le gialloblù (1-6) con Negro che rigetta nella mischia Dekany al posto di Michieletto. La musica però non cambia di una virgola perché Orvieto riceve e difende alla perfezione, mettendo la museruola a tutte le attaccanti di casa (4-11). Al resto ci pensano i tocchi di esperienza di Ginanneschi e lo strapotere al centro della rete di Montani (10-16). Trento abbozza una timida reazione (18-21, pipe di Dekany) ma è tardi per raddrizzare la situazione con l’ottima Ginanneschi che lancia la Zambelli sul 2-1 con due attacchi filati da posto-4 (18-25).
Trento non ci sta e Kiosi prende per mano la squadra, sobbarcandosi il peso dell’attacco gialloblù (9-7). Negro inserisce Michieletto per Fiesoli e la mossa si rivela quanto mai azzeccata perché la laterale mancina di Trento va subito a segno per tre volte in attacco (14-10). L’ace di Moretto vale il 16-11, Grigolo e Mio Bertolo mettono paura alla Delta (19-17) ma un’ottima Dekany sale in cattedra in attacco nel momento cruciale del set, firmando i punti che allungano il match al tie break (25-22).
Orvieto alza il muro in avvio di quinto set: Santini ferma Michieletto e Mio Bertolo stampa Kiosi (4-8). L’ace di Ginanneschi su Dekany incrementa il gap (4-9), Kiosi ci crede ancora e tiene a galla Trento (8-11), con la Delta che giunge al -2 grazie all’errore di Grigolo (9-11). Il muro di Montani rispedisce la Zambelli sul +4 (9-13), Ginanneschi regala alle umbre tre set point (11-14) ma Kiosi e Dekany annullano i primi due (13-14). Ci pensa allora l’ottima Ginanneschi a regalare il successo alla Zambelli con un preciso diagonale che non lascia scampo alla difesa trentina (13-15).
«Per un set e mezzo abbiamo giocato un’ottima pallavolo – spiega Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino – poi siamo calati soprattutto nei fondamentali della battuta e della difesa. Orvieto è cresciuta molto e nella seconda parte di gara ha fatto ciò che avevamo fatto noi inizialmente, brillando soprattutto in difesa. C’è un po’ di rammarico per il tie break e per quel break subito nella fase centrale del quinto set».

Il tabellino della partita giocata al Sanbàpolis

Delta Informatica Trentino – Zambelli Orvieto 2-3
PARZIALI: 25-18, 23-25, 18-25, 25-22, 13-15
DELTA INFORMATICA TRENTINO: Moncada 2, Kiosi 26, Dekany 18, Fiesoli 5, Fondriest 7, Moretto 13, Zardo (L); Michieletto 4, Moro 0, Carraro 0, Fucka ne, Antonucci 0. All. Nicola Negro
ZAMBELLI ORVIETO: Valpiani 0, Santini 16, Grigolo 22, Ginanneschi 17, Mio Bertolo 9, Montani 14, Rocchi (L); Muzzi 0, Aricò ne, Ciarrocchi ne, Zonta ne, Venturi (L). All. Matteo Solforati
ARBITRI: Sergio Iacobacci di Venezia e Fabio Bassan di Brescia
DURATA SET: 23′, 28′, 24′, 25′, 17′ (totale: 1h57′)
NOTE: spettatori 350 circa. Delta Informatica: muri 9, ace 4, errori azione 17, errori battuta 10. Orvieto: muri 7, ace 2, errori azione 12, errori battuta 13. Mvp: Grigolo