Trentino Rosa

News

17 Novembre 2019,
immagine news

Torna alla vittoria e lo fa in modo convincente la Delta Informatica Trentino. Ovvero vincendo in tre frazioni, il modo migliore per riscattare la debacle di Busto Arsizio e prepararsi al meglio al big match contro ...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

16 Novembre 2019,

Voglia di riscatto. Questo l'imperativo in casa Delta Informatica Trentino dopo il primo passo falso commesso domenica scorsa...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

10 Novembre 2019,

Che sarebbe stato un match ostico e da non sottovalutare lo si era detto già alla vigilia della sfida ma nessuno avrebbe pro...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO


Leggi tutte le news

La Delta Informatica Trentino non si ferma più. La battaglia con Caserta premia al quinto set le gialloblù che blindano il secondo posto aggrappandosi ad un’ottima McClendon

È sempre più Delta Informatica Trentino. La formazione di Nicola Negro tra le mura amiche del Sanbàpolis, sempre più gremito, conquista un’incredibile vittoria contro l’ostica Golden Tulip Voltalto 2.0 Caserta. Fondriest e compagne riescono così a riscattare la sconfitta subita nel girone d’andata in terra campana quando ad imporsi con il medesimo punteggio fu la formazione di mister Bracci. Una vittoria molto convincente quella centrata dalle trentine, brillanti nei momenti decisivi del match ed abili a trovare il guizzo decisivo in un tie break inizialmente condotto dalla squadra ospite. Prestazione positiva di tutto il roster ma soprattutto della mvp Deja McClendon, autrice di 20 punti ma preziosissima nel quinto set e nel finale di quarto parziale. Oltre all’americana, estremamente positiva anche l’altra laterale di Trento, Alessia Fiesoli, autrice di 25 punti e determinante nella fase calda del match. Tra le fila ospiti non bastano i 21 punti di Melli e di un’ottima Repice, ex dell’incontro, autrice di 22 punti con 4 ace.
Negro, orfano della sola Baldi, si affida al sestetto tradizionale con Moncada al palleggio, Giorgia Mazzon opposto, McClendon e Fiesoli laterali, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero. Bracci risponde con Dalia al palleggio, Matuszkova opposto, Melli e Cella in posto-4, Frigo e Repice al centro e Ghilardi libero.
Parte forte la formazione ospite che riesce subito a mettere a segno un break grazie ad una difesa di Ghilardi e il contrattacco di Matuskova (0-2). La Delta Informatica riesce a recuperare lo svantaggio (5-5) prima di subire il nuovo allungo casertano grazie ad un ace di Dalia e un muro di Frigo su Mazzon (5-9). Uno smash di Furlan, un muro di Fiesoli su Melli e il successivo attacco out di Matuszkova rianimano la Delta Informatica e il risultato torna in parità (9-9). La Golden appare più lucida e riesce nuovamente a mettere a segno un break grazie a due attacchi out di Fiesoli e McClendon (15-18). La Delta Informatica riesce a riportarsi fino ad una lunghezza di distacco (19-20) ma poi è nuovamente l’allungo campano con l’ottimo turno al servizio di Melli a mettere parola fine alla frazione (21-25).
È un’altra Delta Informatica quella di inizio secondo set. Le trentine spingono al servizio permettendo a Furlan e Fondriest di leggere meglio le scelte della palleggiatrice Dalia. Proprio Furlan con un muro sulla pipe di Melli e un successivo primo tempo vincente porta le trentine sul +4 (6-2). Caserta rosicchia qualche punto grazie a Melli (11-10) ma ci pensa Furlan con un muro incredibile al termine di un’azione stupenda a mandare in visibilio i quattrocento e oltre del Sanbàpolis (15-11). Fiesoli e Moro in difesa iniziano a superarsi e con esse anche Moncada, che mette a segno un attacco di prima intenzione che vale il +5 (22-17). L’apoteosi la si raggiunge però sull’alzata dietro in salto di Moro sulla quale Fiesoli non può che concludere al meglio (23-19). Chiude la seconda frazione una fast vincente di Fondriest (25-21).
Inizia meglio la formazione ospite la terza frazione di gioco (1-5). La Delta Informatica non ci sta e punto su punto riesce a riportarsi sotto grazie ad un proficuo turno al servizio di McClendon (7-8). L’errore di Mazzon da seconda linea e un muro di Frigo su Fiesoli creano nuovamente il gap tra le due formazioni (8-12) costringendo Negro ad inserire Tosi per Mazzon. Il cambio porta una scossa alle trentine che grazie ad un turno dai nove metri di Furlan riescono a recuperare prima e sorpassare poi (15-14). L’allungo decisivo però è delle campane che, grazie alle battute della ex Repice e di Dalia riescono a prendere il largo con un parziale di 9-1 (17-25).
A differenza degli altri set il quarto inizia all’insegna dell’equilibrio con Fiesoli in evidenza e un buon apporto anche di Mason (13-13). La Volalto 2.0, trascinata da una Ghilardi superlativa in difesa, riesce a rimanere aggrappata alla Delta Informatica fino alle battute conclusive (18-18). Negro prova a giocarsi in battuta le carte Carraro e Vianello senza trovare i risultati sperati ed è l’ennesima difesa di Ghilardi e il contrattacco di Melli a regalare il break a Caserta (21-22). Due attacchi di Fiesoli rilanciano la Delta Informatica, che deve poi rinviare la chiusura del set complice una super Ghilardi. Un attacco vincente di Moncada e un attacco in rete di Melli fanno esplodere il Sanbàpolis: si va al tie break (28-26).
Lo inizia decisamente meglio Caserta il quinto set, riuscendo a bloccare due volte McClendon a muro e portarsi sul +5 (1-6) complice l’ostico servizio al salto dell’opposta Matuszkova. La Delta Informatica è più viva che mai, Negro effettua il doppio cambio inserendo Carraro e Tosi per Moncada e Mason e il cambio porta i risultati sperati (7-7). Repice al servizio realizza tre ace consecutivi che sembrano tagliare le gambe alle trentine (7-11) ma succede nuovamente l’incredibile con McClendon al servizio. La schiacciatrice americana di Trento con tre battute insidiose e la successiva pipe rovescia la situazione (11-12). Mette la parola fine a questo lunghissimo incontro un’altra pipe da posto-6 della solita McClendon (15-12).
«Il tie break è il riassunto del cuore che riesce a trasportare in campo questa squadra, capace di rimontare più volte, sia nel tie break ma anche nel quarto set, quando siamo stati capaci di annullare due palle match alle nostre avversarie – spiega a fine gara Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino – Non è stata certamente la nostra miglior partita stagionale, a causa anche di alcuni acciacchi ma nonostante ciò abbiamo ottenuto la quinta vittoria di fila. E’ soprattutto la maniera in cui abbiamo centrato questo successo ad essermi piaciuta, cioè dimostrando cuore e carattere. Adesso ci aspetta una serie di trasferte molto insidiose ma noi abbiamo dimostrato di esserci e vogliamo continuare a dire la nostra».

Il tabellino della partita giocata al Sanbàpolis

Delta Informatica Trentino – Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 3-2
Parziali: 21-25; 25-21; 17-25; 28-26; 15-13
Delta Informatica Trentino: Moncada 4, Mazzon G. 7, Fiesoli 25, Mc Clendon 20, Furlan 12, Fondriest 7, Moro (L); Tosi 2, Mason 3, Carraro 0, Mazzon A. ne, Vianello 0. All. Negro
Golden Tulip Volalto Caserta: Dalia 5, Matuszkova 14, Melli 21, Cella 11, Frigo 10, Repice 22, Ghilardi (L); Perez 0, Maggipinto 0, Trevisiol ne, Giugovaz 0, Fucka 0, All. Bracci
Arbitri: Matteo Selmi di Modena e Antonio Licchelli di Reggio Emilia
Durata set: 27’, 26’,25’, 34’, 20’ (totale: 2h12’)
Note: Delta Informatica Trentino (attacco 64, muro 13, ace 3, errori azione 12, errori battuta 13), Golden Tulip Caserta (attacco 66, muro 10, ace 7, errori azione 8, errori battuta 10). Spettatori 450 circa. Mvp: McClendon