Trentino Rosa

News

11 novembre 2018,
immagine news Si interrompe, dopo quattro vittorie, la striscia positiva della Delta Informatica Trentino. Al PalaRuffini, casa della formazione piemontese del Barricalla Cus Torino, la Delta Informatica Trentino non gioca un partita alla sua altezza ed ...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO
09 novembre 2018,
A Torino, nello storico PalaRuffini, per allungare la serie d'oro. Quattro successi consecutivi hanno infatti proiettato la Delta Informatica Trentino...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO
05 novembre 2018,
Il Sanbàpolis diventa sempre più una sorta di portafortuna per la Delta Informatica Trentino. La truppa di Nicola Negro, dopo la sconfitta ottenuta ...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Leggi tutte le news

Al Sanbàpolis la Delta Informatica Trentino conferma la sua imbattibilità casalinga e infila la quarta vittoria consecutiva non dando scampo a Cutrofiano

dsc_7030

Il Sanbàpolis diventa sempre più una sorta di portafortuna per la Delta Informatica Trentino. La truppa di Nicola Negro, dopo la sconfitta ottenuta alla prima di campionato sul campo di Marignano, ha infatti iniziato la sua striscia vincente che non si è fermata neppure con la neopromossa Cuore di Mamma Cutrofiano: quarta vittoria consecutiva mantenendo l’imbattibilità casalinga. Un’ottima prova corale di squadra con la ricezione trentina mai effettivamente in difficoltà così da permettere a Moncada di poter fare il suo gioco veloce. Nelle file pugliesi è mancata la prestazione dell’opposta a stelle e strisce Merete Lutz. La possente schiacciatrice di 208 centimetri ha chiuso la sfida con un bottino personale di 8 punti ma con un misero 31% di efficienza in attacco.
Negro non cambia e si affida al medesimo sestetto che ha sconfitto giovedì Montecchio Maggiore: Moncada al palleggio, Baldi opposto, McClendon e Fiesoli laterali, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero. L’allenatore delle pugliesi, Carratù, risponde con un sestetto di tutta esperienza con Saveriano in regia, la statunitense Lutz opposto, Lotti e Moneta in posto-4, Manzano e Antignano al centro e Barbagallo libero.
La sfida inizia subito nel verso giusto per la Delta Informatica: due ace con l’aiuto del nastro di Fiesoli prima e Furlan poi sommati agli attacchi vincenti di Baldi portano le trentine sul +7 (11-4). Lutz, possente opposta della squadra pugliese inizia a prendere le misure con le righe del campo ma dopo un timido accenno di rimonta (13-9) ci pensa nuovamente Baldi con due diagonali vincenti a riportare la Delta Informatica sul +7 (18-11) costringendo Carratù a chiamare timeout. Negro inserisce Mason per McClendon con lo scopo di rinforzare la seconda linea trentina ma la schiacciatrice veneta fa la differenza soprattutto con il servizio con il quale realizza pure un ace diretto (23-12). Chiude la prima frazione di gioco un errore al servizio di Lotti (25-14).
Non cala d’intensità la Delta Informatica Trentino di inizio secondo set, la ricezione pugliese non si rivela impeccabile facendo diventare il fondamentale della battuta una buona soluzione offensiva per la truppa di Nicola Negro (12-7). Il trio di palla alta Fiesoli-McClendon-Baldi offre garanzie a Moncada che come può non esita a chiamarle in causa non trovando alcuna insidia, a differenza di come si possa pensare, dalle altezze a muro raggiunte delle giocatrici di Cutrofiano (16-11). Carratù inserisce Morone in campo per Lotti ma è proprio la neo entrata ad essere bersaglio delle insidiose battute float di Moncada (21-16). Un attacco vincente di Baldi manda in archivio il secondo set in favore della Delta Informatica Trentino (25-20).
A differenza delle due frazioni passate il terzo set inizia all’insegna dell’equilibrio (6-6). Fondriest al servizio mette a segno un break di tre battute permettendo così alla Delta Informatica di prendere il primo vantaggio nel set (9-6). Cuore di Mamma Cutrofiano fatica sempre più con il cambio palla mentre nella metà campo trentina Moro difende l’impossibile e le schiacciatrici non sbagliano più un singolo attacco (18-9). La Delta Informatica tentenna un po’ nel finale di match lasciando con il fiato in gola i trecento del Sanbàpolis (23-20). Ci pensa McClendon con una parallela vincente a mettere la parola fine all’incontro e portare ulteriori tre punti in alla formazione di Nicola Negro (25-20).
«La partita è stata apparentemente facile, ma ci tengo a dire che siamo noi a rendere la gara in discesa perché Cutrofiano è comunque una formazione ostica da affrontare. L’abbiamo preparata con estrema cura perché temevamo le individualità di Cutrofiano – spiega a fine gara Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino – Adesso ci aspettano tre scontri diretti importantissimi ma intanto abbiamo portato a casa il primo “mini obiettivo” stagionale che era la qualificazione alla Coppa Italia».

Il tabellino della partita giocata al Sanbàpolis

Delta Informatica Trentino –  Cuore di Mamma Cutrofiano 3-0
Parziali: 25-14; 25-20; 25-20
Delta Informatica Trentino: Moncada 1, Baldi 14, McClendon 11, Fiesoli 13, Furlan 7, Fondriest 12, Moro (L); Mazzon G. , Vianello, Carraro, Mason, Tosi ne, Mazzon A. ne. All. Nicola Negro
Cuore di Mamma Cutrofiano: Saveriano, Lutz 8, Lotti 1, Moneta 7, Manzano 8, Antignano 8, Barbagallo (L); Negro, Morone, Faraone, Vincenti. All. Antonio Carratù
Arbitri: Fabio Bassan e Roberto Guarneri
Durata set: 20′, 25′, 23′ (totale: 1h08′)
Note: Delta Informatica (attacco 37, muro 10, ace 12, errori azione 9, errori battuta 10), Cutrofiano Volley (attacco 26, muro 5, ace 1, errori azione 10, errori battuta 6). Spettatori 300 circa. Mvp: Baldi