Trentino Rosa

News

23 marzo 2019,
immagine news La lunga trasferta calabrese sul parquet del Volley Soverato (fischio d'inizio domenica alle 17) si preannuncia come una delle tappe più difficili tra quelle che attendono la Delta Informatica Trentino da qui al termine della pool promozio...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO
18 marzo 2019,
È sempre più Delta Informatica Trentino. La formazione di Nicola Negro tra le mura amiche del Sanbàpolis, sempre più gremito, conquista un’incre...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO
15 marzo 2019,
Si gioca per la cinquina. Sono infatti quattro i successi consecutivi inanellati in campionato dalla Delta Informatica Trentino, alla ricerca domenica...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Leggi tutte le news

Delta Informatica Trentino da urlo: le gialloblù stendono Torino e si riprendono il secondo posto in classifica. Sugli scudi Sofia Tosi e capitan Fondriest

dsc_3367

Con una prestazione maiuscola la Delta Informatica Trentino restituisce al Barricalla Cus Torino il netto 3.0 rimediato all’andata riprendendosi con forza il secondo posto in classifica proprio a spese delle piemontesi. Superlativa la prova offerta sul taraflex del Sanbàpolis dalle gialloblù, abili a fermare la lanciatissima corsa del sestetto di Marchiaro, giunto a Trento in serie positiva da numerose gare. All’ombra del Bondone, invece, non c’è stata partita con la Delta Informatica assoluta padrona del campo: sugli scudi l’intero sestetto trentino, ottimamente orchestrato da una lucida Moncada. Undici punti a testa per McClendon, Fiesoli, Fondriest (molto bene con il 75% a rete e 2 muri, compresi i 3 attacchi che hanno chiuso le tre frazioni) e Sofia Tosi, premiata a fine gara come mvp del match grazie al suo 42% di positività in attacco e alla sua costanza in attacco. Tra le fila ospiti, con Agostinetto in grossa difficoltà, sono state le bande Coneo (16 punti) e Fiorio (11 punti) a sobbarcarsi il peso dell’attacco piemontese, perdendo però la sfida a distanza con l’attentissima difesa trentina.
Orfano della sola Baldi, Negro conferma il medesimo sestetto che ha espugnato Cutrofiano, con Moncada in regia, Tosi opposto, McClendon e Fiesoli in posto-4, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero. Formazione tipo, invece, per le piemontesi, in campo con Morolli al palleggio, Agostinetto opposto, Coneo e Fiorio laterali, Mabilo e Martinelli al centro e Lanzini libero.
Il primo set è tutto di marca trentina con McClendon particolarmente ispirata in posto-4 e Tosi molto efficace in posto-2, a differenza della collega di reparto Agostinetto, in grande difficoltà nel trovare soluzioni vincenti in attacco (6-2). Il muro di Fiesoli e l’errore a rete proprio di Agostinetto spediscono la Delta Informatica sul 14-5: i time out richiesti da Marchiaro servono a poco, così come l’ingresso di Poser, quanto meno fino al 18-11. Il Barricalla ha un sussulto con Fiorio (19-15), il muro di Fondriest scaccia i fantasmi (20-15) e Trento, spinta da una difesa attentissima, giunge senza problemi fino al 24-19 (errore al servizio di Mabilo). Coneo prova a tenere a galla le torinesi (24-22) ma Fondriest estrae dal cilindro la fast che porta al cambio di campo (25-22).
Anche la seconda frazione si apre nel segno gialloblù: la squadra di negro continua a brillare nella correlazione muro-difesa, il Cus fatica a mettere palla a terra. Fiesoli fa 11-5, Tosi la imita e firma il punto del 15-9. Sembra tutto estremamente facile per la Delta Informatica Trentino ma sul più bello ecco la reazione ospite, in coincidenza con l’ingresso di Gobbo: le piemontesi spaventano Trento giungendo fino al 16-14 firmato da Coneo. L’attacco di una puntuale Tosi e una fast di Fondriest restituiscono un margine più rassicurante alle gialloblù (18-14), Torino alza bandiera bianca e il finale di set è tutto di marca casalinga: McClendon chiude in pipe uno scambio lunghissimo (20-15), Tosi fa 24-20 e, come nel primo set, chiudere i giochi spetta a capitan Fondriest con un attacco vincente da posto-3 (25-21).
L’inerzia della sfida non muta nemmeno dopo il cambio di campo, nonostante l’ingresso di Camperi per Agostinetto tra le fila del Cus (5-1). Furlan sale in cattedra a muro (6-2), ma è l’intero sestetto di Negro a giocare su standard molto elevati, nonostante il cambio forzato di Tosi, rimpiazzata da Giorgia Mazzon, per un infortunio al mignolo rimediato in una fase di gioco (12-8). I muri di Fiesoli su Gobbo e Fondriest su Coneo lanciano Trento sul 16-12, l’impatto di Mazzon sulla gara è molto positivo e in un amen si giunge fino al 24-21 firmato da Fondriest. Torino prova a rimanere in partita ma al terzo tentativo Fondriest, ancora lei, chiude i conti con l’ennesima fast di una prestazione superlativa (25-23).
«Una vittoria e, soprattutto, tre punti molto importanti – spiega a fine gara Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino – Aldilà del risultato sono particolarmente soddisfatto per la qualità del gioco che siamo riusciti ad esprimere per tutti e tre i set: già in settimana, negli allenamenti, avevo notato dei passi in avanti ed il campo ha confermato le mie sensazioni perché ho rivisto la squadra ammirata fino ad alcune settimane fa. Abbiamo fatto tutto ciò che era stato preparato durante la settimana ed in modo particolare il muro e la difesa hanno lavorato con grande ordine ed attenzione. Più che il secondo posto mi interessano i tre punti, visto che li porteremo con noi nella pool promozione».

Il tabellino della partita giocata al Sanbàpolis

Delta Informatica Trentino – Barricalla Cus Torino 3-0
Parziali: 25-22, 25-21, 25-23
Delta Informatica Trentino: Moncada 1, Tosi 11, McClendon 11, Fiesoli 11, Fondriest 11, Furlan 6, Moro (L); Mazzon G. 4, Carraro 0, Mazzon A. ne, Vianello ne, Mason 0. All. Nicola Negro
Barricalla Cus Torino: Morolli 0, Agostinetto 1, Coneo 16, Fiorio 11, Mabilo 9, Martinelli 3, Lanzini (L); Camperi 1, Poser 0, Garrafa 0, Gobbo 4, Vokshi 0, Gamba ne. All. Michele Marchiaro
Arbitri: Maurina Sessolo e Denis Serafin
Durata set: 27’, 26’, 28’ (totale: 1h21’)
Note: Delta Informatica Trentino (attacco 44, muro 8, ace 3, errori azione 10, errori battuta 10), Torino (attacco 40, muro 4, ace 1, errori azione 11, errori battuta 7). Spettatori 400 circa. Mvp: Tosi