Trentino Rosa

News

14 dicembre 2018,
immagine news Nell'ultimo impegno pre-Natalizio (il 23 dicembre, infatti, le gialloblù osserveranno il turno di riposo) la Delta Informatica Trentino cercherà di allungare la propria serie d'oro nell'impegnativa trasferta in programma sabato sera al Pa...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO
12 dicembre 2018,
Con una prestazione ai limiti della perfezione la Delta Informatica Trentino respinge l'assalto della Volalto 2.0 Caserta e centra con assoluto merito...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO
11 dicembre 2018,
Sarà un mercoledì sera da “circoletto rosso” quello che attenderà la Delta Informatica Trentino. Le gialloblù, infatti, ospiteranno alle 20.30...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Leggi tutte le news

Delta Informatica Trentino da urlo: Furlan e Fondriest “murano” San Giovanni in Marignano. Le gialloblù si issano al secondo posto in classifica

fondriest-attacca

Grazie ad una prestazione di squadra superlativa e alle prove maiuscole di Furlan e Fondriest, la Delta Informatica Trentino sfata il “tabù” San Giovanni in Marignano, vendicando la sconfitta rimediata all’andata e infilando il secondo prestigioso successo consecutivo dopo quello ottenuto domenica scorsa a Sassuolo. Grazie ai tre punti conquistati con il 3-1 rifilato alle quotate romagnole, le gialloblù guadagnano due posizioni in classifica, issandosi alle spalle della capolista Bartoccini Perugia e scavalcando in un solo colpo San Giovanni in Marignano e Sassuolo. Sugli scudi, come detto, le due centrali gialloblù: per Silvia Fondriest 16 punti personali con la bellezza di 7 muri a referto (oltre al 60% a rete), per Eleonora Furlan addirittura 17 punti con 5 muri, 3 ace e il 75% di positività in attacco. Molto bene su palla alta McClendon (16 punti con il 43%), ma meritano una menzione particolare anche Moncada per la lucida regia e Moro per il contributo offerto in ricezione (75%) e difesa. In casa romagnola non bastano i 16 punti di Manfredini e la buona prova al centro di Lualdi.
Negro, con l’intera rosa a disposizione, si affida al sestetto tradizionale, con Moncada al palleggio, Baldi opposto, McClendon e Fiesoli laterali, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero. Saja replica con Battistoni al palleggio, Manfredini opposto, Fairs e Saguatti in posto-4, Lualdi e Caneva al centro e Gibertini libero.
L’avvio di gara è tutto all’insegna degli ace e degli errori in attacco. Il turno al servizio di Furlan (2 ace) regala immediatamente alla Delta Informatica un prezioso margine di vantaggio (5-0), dilapidato però rapidamente a causa di qualche errore di troppo commesso in prima linea dalle gialloblù, in difficoltà sulla rotazione in battuta di Fairs (9-7). Saguatti non trova il campo da posto-4 e la Delta torna sul +4 (11-7) ma il muro di Lualdi su Baldi riporta in carreggiata San Giovanni in Marignano (11-10). Moncada trova in McClendon un ottimo punto di riferimento in attacco, ma è il muro di Fondriest sulla pipe di Manfredini a regalare il nuovo allungo a Trento (15-11). L’Omag reagisce con il muro di Battistoni e il diagonale di Fairs (15-14), completando la rimonta quando Fiesoli non trova il campo da posto-4 (17-17). Le riminesi mettono la freccia con il muro di Lualdi su Furlan e l’ace di Caneva (17-19), Trento non molla la presa e con i muri ravvicinati di Fiesoli e Baldi capovolge nuovamente la situazione (20-19). Il finale è di marca ospite con Saguatti e due errori consecutivi da posto-4 di McClendon che regalano la frazione alle romagnole (22-25).
Così come nel primo set è la Delta Informatica a partire con il piglio giusto anche in avvio di seconda frazione con tre muri consecutivi di capitan Fondriest che proiettano le gialloblù sul 10-3. Da una centrale all’altra, ecco che a muro tocca a Furlan mettere la museruola alle attaccanti ospiti, fermando prima Manfredini e successivamente Saguatti (15-7). Negro inserisce Tosi per Baldi e Mason per McClendon e la giovane laterale di Trento firma subito l’ace del 20-12. L’Omag abbozza una timida reazione (23-18) ma con due errori delle riminesi la Delta ristabilisce la parità dei set (25-18).
Sulle ali dell’entusiasmo anche il terzo set, nella sua fase iniziale, è un monologo trentino: il muro gialloblù è attentissimo, Moncada sfrutta la buona verve delle centrali Furlan e Fondriest, al resto ci pensa McClendon, letale per due volte in pipe (13-7). L’americana si esalta anche a muro stampando Manfredini (16-10), Furlan è impeccabile da posto-3 (18-11), ma sul più bello la Delta si inceppa, complice una Baldi stranamente fallosa in attacco (18-14). Saguatti e Manfredini avvicinano l’Omag (18-17), con Negro costretto a chiamare due time out ravvicinati. Fiesoli e Furlan scacciano i fantasmi (20-17), la Delta ritrova lucidità e punti dal suo terzetto di palla alta con McClendon, due volte, e Baldi a segno per il 23-19. L’ace di Furlan proietta Trento sul 24-19, con Baldi che chiude i conti immediatamente murando Fairs (25-19).
Un’ispirata Furlan propizia l’8-4 trentino in avvio di quarta frazione, con Fondriest e McClendon abilissime in attacco a lanciare Trento sull’11-6. Entra Guasti per Fairs nella metà campo riminese, ma è ancora Fondriest a dettare legge al centro della rete con il muro del 14-8 che obbliga Saja a ricorrere al time out discrezionale. Fiesoli trova il mani-out del 16-9, Trento è una macchina perfetta e l’Omag sparisce ben presto dal campo (19-11) con Furlan assoluta protagonista in attacco e a muro (22-14). Chiude i conti McClendon da posto-2 con le gialloblù che si issano in seconda piazza (25-17).
«Mi aspettavo una gara difficile e combattuta perché conosciamo tutti il valore di San Giovanni in Marignano – spiega a fine gara Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino – La chiave è stato l’eccezionale lavoro che abbiamo saputo fare a muro, fondamentale che anche in questa circostanza si è rivelato determinante, ma anche in difesa. Peccato per la rimonta subita nel primo set, ma siamo stati bravi a non accusare psicologicamente il colpo e a ripartire con grande determinazione e concentrazione. E’ stata una gara con tanti errori in attacco, è vero, ma contro muri attrezzati come il nostro e quello dell’Omag è necessario prendersi qualche rischio in più in attacco. La squadra è stata eccezionale, ottenendo una vittoria importantissima e riuscendo ad offrire una pallavolo ordinata, redditizia e molto piacevole».

Il tabellino della partita giocata al Sanbàpolis

Delta Informatica Trentino – Omag San Giovanni in Marignano 3-1
Parziali: 22-25, 25-18, 25-19, 25-17
Delta Informatica Trentino: Moncada 1, Baldi 12, McClendon 16, Fiesoli 13, Furlan 17, Fondriest 16, Moro (L); Mazzon G. ne, Vianello (L) ne, Mazzon A. ne, Carraro 0, Tosi 0, Mason 1. All. Nicola Negro
Omag San Giovanni in Marignano: Battistoni 1, Manfredini 16, Saguatti 9, Fairs 5, Lualdi 12, Caneva 5, Gibertini (L); Mazzotti 0, Guasti 0, Gray 1, Casprini ne, Pinali ne. All. Stefano Saja
Arbitri: Paolo Scotti di Cremona e Pierpaolo Di Bari di Fasano
Durata set: 25′, 24′, 25′, 22′ (totale: 1h36′)
Note: Delta Informatica (attacco 51, muro 18, ace 7, errori azione 12, errori battuta 14), Omag San Giovanni in Marignano (attacco 37, muro 11, ace 1, errori azione 11, errori battuta 6). Spettatori 400 circa. Mvp: Moro