Trentino Rosa

News

15 febbraio 2019,
immagine news Dopo la sconfitta al tie break di Caserta, la Delta Informatica Trentino tornerà finalmente ad abbracciare i propri tifosi, vogliosi di non perdersi la prima uscita casalinga della pool promozione delle gialloblù. Domenica al Sanbàpolis ...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO
11 febbraio 2019,
Si apre con una sconfitta al tie break la pool promozione per la Delta Informatica Trentino. Nella prima partita del girone che dovrà decretare il no...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO
08 febbraio 2019,
Sarà la Volalto 2.0 Caserta la prima avversaria della Delta Informatica Trentino nella pool promozione di serie A2 femminile, al via domenica (ore 17...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Leggi tutte le news

Delta Informatica Trentino al secondo stop consecutivo. Nell’anticipo di sabato sera la Bartoccini Perugia espugna il Sanbàpolis in quattro set

dsc_7860

Nulla da fare. La quotatissima Bartoccini Perugia espugna il Sanbàpolis infliggendo alla Delta Informatica Trentino la seconda sconfitta consecutiva dopo quella rimediata domenica scorsa a Torino. Trento, però, ha giocato alla pari con le sue avversarie, perdendo due set solamente ai vantaggi e potendosi rammaricare per non essere riuscita ad allungare la sfida al tie break nel concitato finale del quarto set, in cui Moncada e compagne conducevano 23-21 prima di incassare il decisivo break umbro. Al sestetto di Negro non bastano i 19 punti di Baldi, i 16 di Fiesoli, gli 11 di Fondriest (con il 62% a rete e 3 muri) e i positivi ingressi a gara in corso delle gemelle Alessia e Giorgia Mazzon. La Bartoccini ha fatto leva sulla propria maggiore esperienza, sulla fisicità di Smirnova e sul jolly Catena, pescata dalla panchina e rivelatasi l’arma vincente per raggiungere il successo (per lei 13 punti in un set e mezzo con il 43% in attacco).
Negro si è affidato a Moncada in regia, Baldi opposto, Fiesoli e McClendon in posto-4, Furlan e Fondriest al centro e Moro libero. Il tecnico ospite Fabio Bovari risponde con l’ex Ilaria Demichelis in regia, Smirnova opposto, Pascucci e Pietrelli laterali, Lapi e Casillo al centro e Bruno libero.
La gara rimane in equilibrio fino all’8-8 quando la Bartoccini cambia marcia: è Casillo a propiziare il break umbro, andando a segno prima in attacco e successivamente dalla linea del servizio (9-13). Perugia conduce fino al 15-18, Trento ritrova lucidità nella correlazione muro-difesa, trovando la parità con la Baldi (19-19). L’ex Demichelis si aggrappa ad un’ottima Smirnova (20-22), Fiesoli tiene in vita Trento con due attacchi da posto-4 (24-24) ma ai vantaggio è la Bartoccini a sorridere.
Le gialloblù accusano il colpo e l’avvio di secondo set è complicatissimo (3-8). Il time out richiesto da Negro sortisce gli effetti desiderati perché Trento torna in campo più aggressiva e giunge fino al -1, quando Moncada ferma a muro il lungo linea di Pietrelli (8-9). L’illusione dura un amen, Perugia piazza un altro break, questa volta determinato perlopiù da errori trentini (10-14). Negro prova ad invertire la rotta inserendo prima Giorgia Mazzon e poco dopo Carraro: l’impatto di Mazzon è devastante e sono proprio tre attacchi consecutivi dell’ex Argentario a permettere alla Delta di giungere fino al -1 (16-17). Anche in questo caso, però, la Bartoccini scaccia immediatamente i fantasmi e con Smirnova e Pascucci blinda il set (16-20), chiuso dall’errore di Baldi (19-25).
Trento non ci sta e grazie alle centrali Furlan e Fondriest, a segno a muro, parte con il piede giusto in avvio di terzo set (10-7). Entrano Alessia Mazzon e Catena, Perugia sbaglia qualche pallone di troppo e le gialloblù ne approfittano per restare avanti nel punteggio (18-16). Moncada trova in Fiesoli un impeccabile terminale offensivo (tre attacchi filati per il 22-19), si esalta anche Baldi da posto-2 e McClendon chiude il parziale (25-21).
Perugia parte forte nel quarto set con Smirnova e Casillo protagoniste, ben assistite da Catena, confermata in posto-4 (3-7). Negro, con Alessia Mazzon al centro della rete al posto di Furlan, ricorre al time out e la Delta reagisce, trovando la parità sul 14-14. Si procede a braccetto fino al 21-21 quando Trento ha un sussulto con Baldi e il gran muro di Alessia Mazzon (23-21). Il tie break sembra dietro l’angolo ma sul più bello le gialloblù si inceppano con l’ottima Catena che stampa Baldi a muro e firma l’attacco che gela il Sanbàpolis (23-25).

Il tabellino della partita giocata al Sanbàpolis

Delta Informatica Trentino – Bartoccini Perugia 1-3
Parziali: 24-26, 19-25, 25-21, 23-25
Delta Informatica Trentino: Moncada 2, Baldi 19, McClendon 10, Fiesoli 16, Furlan 7, Fondriest 11, Moro (L); Mazzon G. 4, Vianello (L) ne, Mazzon A. 2, Carraro 0, Tosi 0, Mason 0. All. Nicola Negro
Bartoccini Gioiellerie Perugia: Demichelis 1, Smirnova 18, Pascucci 13, Pietrelli 9, Casillo 7, Lapi 7, Bruno (L); Catena 13, Marchi ne, Kotlar 0, Santibacci (L) ne, Gierek ne. All. Fabio Bovari
Arbitri: Traversa e Mioara Papadopol di Padova
Durata set: 31′, 26′, 27′, 30′ (totale: 1h54′)
Note: Delta Informatica (attacco 54, muro 13, ace 4, errori azione 10, errori battuta 12), Perugia (attacco 61, muro 4, ace 3, errori azione 10, errori battuta. Spettatori 400 circa. Mvp: Smirnova