Trentino Rosa

News

17 Novembre 2019,
immagine news

Torna alla vittoria e lo fa in modo convincente la Delta Informatica Trentino. Ovvero vincendo in tre frazioni, il modo migliore per riscattare la debacle di Busto Arsizio e prepararsi al meglio al big match contro ...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

16 Novembre 2019,

Voglia di riscatto. Questo l'imperativo in casa Delta Informatica Trentino dopo il primo passo falso commesso domenica scorsa...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

10 Novembre 2019,

Che sarebbe stato un match ostico e da non sottovalutare lo si era detto già alla vigilia della sfida ma nessuno avrebbe pro...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO


Leggi tutte le news

Con Simon in tribuna la Delta vola

La Delta Informatica torna a correre. E che scatto! Marchioron e compagne, dopo aver lasciato un punto per strada due sabati fa a Cerea, vincono in tre set a Fiorenzuola sfoggiando una prova di forza, grazie a una prestazione di grande sostanza e intensità, con un piccolo calo solo ne finale di terza frazione


I parziali (10-25, 15-25 e 21-25) raccontano bene quanta poca partita ci sia stata. Nei primi due set, infatti, la compagine gialloblù ha lasciato le briciole alle padrone di casa, sbagliando poco o nulla e gestendo le redini della gara con grande autorità. Il terzo avrebbe potuto essere un nuovo assolo, ma la squadra ha avuto un calo nel finale, quando dal 12-21 si è passati al 21-22.
Ancora una volta top scorer la capitana Giada Marchioron, autrice di 19 punti personali e di un buon 45% in attacco. Bene anche Sonia Candi (12 punti, 4 muri e 7 su 11 in prima linea senza errori), ma la palma di migliore in campo, numeri alla mano, va a Katerina Pucnik: la giovane schiacciatrice, lanciata titolare da Koja al posto di Pirv, ha giocato un grande primo set (4 su 4 in attacco) e, dopo essere rimasta in panchina nel secondo, è rientrata in campo alla grande nel terzo. Per lei 7 punti totali, con uno strepitoso 86% in attacco (6 su 7, senza errori) e un ace. Ancora una volta positiva la prova di Polato, mentre Martini ha sofferto in ricezione (27% di positività) e in attacco (4 su 23, 17%).
In avvio Koja propone una novità, inserendo Pucnik in diagonale con Martini al posto di Pirv. Per il resto nessuna novità, con Candi e Todesco al centro, Polato libero e la diagonale palleggiatore – opposto formata da Demichelis e Marchioron. Dall’altra parte della rete la ex Vale Cester è schierata nel ruolo di libero visti i problemi fisici di Testa.
La Delta non vuole tergiversare e prese subito forte sull’acceleratore: 2-8 al primo time out tecnico e 6-16 al secondo. Fiorenzuola è alle corde ma la Delta non si fa intenerire e chiude con un eloquente 10-25. Ottima nella frazione Candi (6 punti), seguita da Marchioron (5) e Pucnik (4). Si cambia campo e Koja toglie proprio Pucnik per Pirv. La musica non cambia: le padrone di casa provano una timida reazione, ma la Delta controlla agevolmente il set trascinata da Marchioron (5 sigilli nel parziale). Terza frazione che pare la fotocopia delle precedenti: la Delta non sbaglia nulla e si porta agevolmente sul 12-21. A questo punto, però, si spegne la luce. Qualche errore, la squadra si distrae e Fiorenzuola alza la testa. Koja chiama time out, prova qualche cambio, ma le padrone di casa arrivano fino al 21-22. Poi si rivede, all’improvviso, la “solita” Delta e in pochi scambi il tabellone recita 21-25.
A fine gara ulteriore soddisfazione per le gialloblù che si dedicano alle foto di rito in compagnia del centrale più forte del mondo, ovvero il cubano Simon, presente sugli spalti.

IL TABELLINO
Pavidea – Delta Informatica 0 – 3 (10-25, 15-25, 21-25) (1h e 11 min)

DELTA INFORMATICA: Demichelis (1 err.batt.), Marchioron 19 (15a, 2m, 2b, 5 err.att.), Candi 12 ( 7a, 4m, 1b), Pucnik 7 (6a, 1b), Todesco 6 (4a, 2a, 1 err.att.), Martini 5 (4a, 1m, 1 err.batt., 2 err.att.), Polato (L), Paoloni 3 punti (1a, 2b), Pirv 1 (1a), Dorighelli 0 (1 err.batt.), Bonafini ne, Bisoffi ne.
Allenatore: Koja

PAVIDEA FIORENZUOLA: Vignola 1, Barbarini 6, Nicolini 0, Errichiello 10, Ambrosini 6, Pisani 6, Fanelli 2, Ghisolfi 0, Scapuzzi ne, Arzani (L), Ferretti 3, Cester (L).
Allenatore: Amoros

NOTE: Delta (ace 6, muri 9, errori battuta 3, errori attacco 8) Fiorenzuola (ace 0, muri 7, errori battuta 2, errori attacco 13)

ARBITRI: Tiziana Lo Verde di Brescia e Claudio Conti di Bergamo