Trentino Rosa

News

17 Novembre 2019,
immagine news

Torna alla vittoria e lo fa in modo convincente la Delta Informatica Trentino. Ovvero vincendo in tre frazioni, il modo migliore per riscattare la debacle di Busto Arsizio e prepararsi al meglio al big match contro ...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

16 Novembre 2019,

Voglia di riscatto. Questo l'imperativo in casa Delta Informatica Trentino dopo il primo passo falso commesso domenica scorsa...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

10 Novembre 2019,

Che sarebbe stato un match ostico e da non sottovalutare lo si era detto già alla vigilia della sfida ma nessuno avrebbe pro...
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO


Leggi tutte le news

3 a 0 rifilato a Brescia, 10 vittorie consecutive e testa del campionato

E un bel dieci in pagella è arrivato. La Delta Informatica vince a Brescia 3-0 e centra la decima vittoria in altrettante gare ufficiali fino ad ora disputate (6 in campionato e 4 in coppa). Ciliegina sulla torta domenicle, la piacevole notizia arrivata da Padova, dove era di scena la sfida tra la capolista Piacenza e Padova con la vittoria di queste ultime per 3 a 2, risultato a noi favorevole che ci porta in vetta alla classifica a pari merito proprio con Padova. Tutto questo porta il meritato voto più alto alle nostre ragazze. Manca, se vogliamo, la lode: ma quella, visto il punticino lasciato per strada (il tie break a Cerea), la conserviamo per la prossima occasione. 

In terra lombarda contro il neopromosso Millennium le ragazze di Koja hanno dato una bella prova di forza, disputando una gara molto positiva, riuscendo a tenere dall’inizio alla fine le redini del match ben salde in mano. Una prova di forza per una squadra che sta maturando partita dopo partita e trovando sempre più consapevolezza della propria forza. Questo nonostante qualche piccolo acciacco: sia Pirv sia Pucnik, infatti, sono alle prese con un leggero strappo addominale. La prima si è procurata la lesione in allenamento ad inizio settimana, mentre la seconda ha sentito un dolore giovedì sera ed è stata tenuta ferma in via precauzionale. Lunedì l’ecografia dirà quando è grave lo strappo anche se la sensazione (e la speranza) è quella di poter aver entrambe a completa disposizione si dalla ripresa degli allenamenti. Koja si è quindi affidato a Paoloni titolare in diagonale con Martini, mentre per il resto il sestetto è rimasto invariato rispetto al solito, con Demichelis in regia, Marchioron opposto, Candi e Todesco al centro e Polato libero. Tra le singole strepitosa la prestazione di Sonia Candi al centro della rete. Per lei parlano i numeri: 17 punti totali, 5 muri punto, 10 su 14 in attacco (71%), 2 ace e un paio di ottimi “filotti” dalla linea dei nove metri. Come al solito positiva anche la capitana Giada Marchioron, autrice di 17 punti personali e capace di risolvere tutte le situazioni delicate che si sono presentante nel corso della gara. Per lei il fastidio al ginocchio è ormai alle spalle. Molto positiva anche Alice Martine, 15 punti (61% in attacco) e tanta qualità anche in seconda linea. Meno appariscenti, almeno “numericamente”, Paoloni (5 punti, 25% in attacco) e Todesco (3 punti, 20% in attacco), ma comunque la loro prova è da considerarsi positiva. Infine Demichelis e Polato: la prima, supportata da un’ottima ricezione, ha potuto gestire al meglio la squadra, mentre la seconda è stata evitata chirurgicamente dal servizio di casa (appena 5 palloni ricevuti) ma è stata brava a restare mentalmente attaccata al match e a dare il proprio imprescindibile contributo in difesa. 
In avvio, dopo il minuto di silenzio per la Sardegna, la Delta appare “cattiva” al punto giusto. Demichelis chiama in causa tutte le compagne per farle entrare in partita e riceve ottime risposte da tutte, 4-8. Poi un calo e il tabellone recita 11-8. Martini e Marchioron però non ci stanno e iniziano a far andare il braccio in attacco, 15-16 al secondo time out tecnico. A questo punto si scatena Candi (2 muri e 2 attacchi) portando al Delta al set point sul 22-24. Palla a Martini che gestisce il mano fuori perfettamente e chiude i conti. Da qui in poi, spente le velleità delle padrone di casa, il match è in discesa. Secondo e terzo set sono praticamente in fotocopia, con la Delta sempre avanti e brava a gestire il vantaggio. 
 
IL TABELLINO 
 
MILLENNIUM BRESCIA – DELTA INFORMATICA 0-3 
(22-25, 14-25, 17-25) 
 
DELTA: Demichelis 0 (1 err.batt.), Marchioron 17 (14a-2m-1b, 4 err.att. 1 err.batt.), Candi 17 (10a-5m-2b, 2 err.att.), Martini 15 (14a-1m, 1 err.att., 1 err.batt.), Paoloni 5 (3a-1m-1b, 1 err.att.), Todesco 3 punti (1a-1m-1b, 1 err.batt.), Polato (L), Bonafini, Dorighelli, Bisoffi, Pucnik ne, Pirv ne. 
Allenatore: Koja. 
 
BRESCIA: Dall’Acqua 0, Baldi 15, Casali 1, D’Angelo 7, Cima 3, Treccani 0, Bellini 0, Trentini 0, Camanini 2, Pionelli 7, Raccagni 1, Calzoni (L). 
Allenatore: Castillo 
 
Note: Delta (errori attacco 9, errori battuta 5, ace 5, muri 10), Brescia (errori attacco 9, errori battuta 3, ace 5, muri 5)